Tag Archives: vitala festival

VITALA FESTIVAL

2 Nov

Ecco alcune foto della serata che si è tenuta presso il Teatro San Genesio di Roma lo scorso 28 Ottobre. Vitala Festival è un format che propone incontri culturali che coniugano musica ed arte. L’edizione autunnale del festival mi ha vista protagonista con una piccola serie di opere pittoriche, “Mujeres”, che resterà esposta presso i locali del teatro fino al 23 Novembre. Il vernissage della mostra è stato allietato dalla musica degli Specchio Blu, un duo di chitarra e voce ( accompagnato in questa occasione dal percussionista Max Baldassarre) che ha proposto sonorità bossa nova, samba e pop funk.

MUJERES – Nicoletta Pucci
Colori, motivi ed atmosfere tipiche dell’America Latina si fondono in una serie di opere pittoriche realizzate su tela e su legno che ruotano attorno alla figura femminile. Forti e fiere quanto fragili e delicate, le donne ritratte da Nicoletta ci raccontano in silenzio la propria storia con l’intensità di uno sguardo o la dolcezza di un movimento. Composizioni esotiche e colorate si uniscono ad opere enigmatiche e simmetriche realizzate in bianco e nero, creando un percorso interessante ed imprevedibile. Le opere della serie “Mujeres” celebrano tradizioni, carattere e folklore dei paesi latini e sono liberamente ispirate a celebri brani musicali.

VITALA AUTUMN FESTIVAL

25 Ott

VITALA AUTUMN FESTIVAL

Domenica 28 Ottobre – dalle 20:45 alle 22:30

c/o Teatro San Genesio

via Podgora 1 ( traversa di viale Mazzini vicino alla RAI)

—-

Il VITALA FESTIVAL è un format che propone appuntamenti mensili che costituiscono occasioni d’incontro tra arte e musica.

L’edizione di Ottobre mi vedrà protagonista in veste di artista visuale, accompagnata dal duo di chitarra e voce, Specchio Blu ( Dalia Mattioni: voce; Pietro Scassa: chitarra +  special guest, Max Baldassarre: percussioni) band che proporrà sonorità jazz, pop funk e bossa nova ( inizio concerto ore 21:00). www.myspace.com/specchioblu

I quadri resteranno esposti presso il teatro per un mese.

—-

MUJERES – Nicoletta Pucci

Colori, motivi ed atmosfere tipiche dell’America Latina si fondono in una serie di opere pittoriche realizzate su tela e su legno che ruotano attorno alla figura femminile. Forti e fiere quanto fragili e delicate, le donne ritratte da Nicoletta ci raccontano in silenzio la propria storia con l’intensità di uno sguardo o la dolcezza di un movimento. Composizioni esotiche e colorate si uniscono ad opere enigmatiche e simmetriche realizzate in bianco e nero, creando un percorso interessante ed imprevedibile. Le opere della serie “Mujeres” celebrano tradizioni, carattere e folklore dei paesi latini e sono liberamente ispirate a celebri brani musicali.

CRUZ DE OLVIDO

17 Set

Mancano ancora alcuni piccoli dettagli ma spero vi piaccia!! Questa aerografia è realizzata su legno precedentemente scartavetrato e trattato con cementite. Quando lavorate su legno vi consiglio sempre di utilizzare la cementite per rendere la superficie meno porosa ed assorbente. Il fondo l’ho realizzato con colori acrilici stesi a pennello. Il prossimo passaggio, prima di ritenere quest’opera completa, sarà l’applicazione della foglia d’oro. Vorrei che la catenella del rosario e alcuni altri piccoli particolari fossero impreziositi in questo modo. Nulla di invasivo!!! Probabilmente la brunirò un pochino sui bordi con l’aerografo perchè non sia troppo in evidenza rispetto al resto.

Cruz de Olvido
Nicoletta Pucci 2012
Aerografo e acrilici su legno
83×93.5 cm

Cruz de Olvido è il titolo di un pezzo scritto dal  cantautore messicano Juan Záizar ed interpretato nel corso degli anni da alcune delle più belle voci della musica popolare messicana: Chavela Vargas, Vicente Fernández e Lila Downs.

Con el atardecer, me ire de ti, me ire sin ti, me alejare de ti con un dolor dentro de mi.
Te juro Corazon que no es falta de amor, pero es mejor asi.

Un dia comprenderas que lo hice por tu bien, que todo fue por ti.
La barca en que me ire, lleva una cruz de olvido, lleva un cruz de amor, y en esa cruz sin ti me morire de hastio.
Culpable no he de ser, de que por mi puedas llorar,mejor sera partir, prefiero asi que hacerte mal.

Yo se que sufrire mi nave cruzara un mar de soledad.
Adios adios amor, recuerda que te ame, que siempre te de amar.

La barca en que me ire, lleva una cruz de olvido, lleva un cruz de amor, y en esa cruz sin ti me morire de hastio.

Cruz de Olvido
Nicoletta Pucci 2012
Airbrush and acrylics on wood

Nella foto di seguito ho aggiunto una finta cornice con photoshop perchè possiate vedere l’effetto che eventualmente potrebbe avere se decideste di incorniciarlo. Solitamente non penso mai ai miei quadri come ad opere che necessitano di cornice ma in questo caso… non so… forse potrebbe anche funzionare!

Quest’opera è la prima di una nuova serie che esporrò per tre settimane, a partire dal 29 Ottobre, presso il Teatro San Genesio di Roma nell’ambito del Vitala Festival, un festival che vuole riunire, attraverso musica, danza, arte e cucina diverse culture del mondo nel segno dell’amicizia.

Tutte le opere di questa serie sono in vendita! Se doveste essere interessati all’acquisto di questa o successive creazioni non esitate a contattarmi in privato anche in data antecedente all’evento. ( pucci.nicoletta@gmail.com) Presto fornirò ulteriori informazioni circa orari, programma e prezzo del biglietto per predere parte al Vitala Festival di Ottobre.

Se volete ascoltare Cruz de Olvido, seguite questo link: http://www.youtube.com/watch?v=EtOUkih0-Co  Si tratta di una splendida interpretazione “en vivo” di Chavela Vargas che, con la sua voce graffiante ed amara, rende questo brano ancora più intenso.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: